Blog: http://francobruno.ilcannocchiale.it

API sostiene la LIS

(ASCA) - Roma, 10 apr - Alleanza per l'Italia sostiene la battaglia avviata da un gruppo di ragazzi sordi per il riconoscimento della Lingua italiana dei segni (Lis) come lingua ufficiale. ''Apprezziamo l'impegno assunto dal Presidente del Senato Pietro Grasso perche' si faccia una legge in materia al piu' presto'', dichiarano in una nota Francesco Rutelli e Franco Bruno. ''Ho preparato un ddl in questo senso - continua Bruno - ma la passata legislatura il Parlamento ha sprecato un'occasione importante: dopo l'approvazione in Commissione Affari Costituzionali del Senato la legge si e' arenata alla Camera. Il riconoscimento della LIS e', inoltre, previsto dalla Convenzione sui diritti delle persone con disabilita', adottata dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York il 13 dicembre 2006 e firmata dall'Italia il 30 marzo 2007, ma mai messa in pratica. Oltre 44 paesi, dagli Stati Uniti all'Iran, dalla Francia alla Cina hanno adottato una lingua ufficiale dei segni. Purtroppo l'Italia risulta essere, incomprensibilmente, inadempiente''. ''E' un atto di civilta' che non puo' essere piu' rimandato'', concludono i due dirigenti di API.

Pubblicato il 15/4/2013 alle 13.55 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web